Pagina 6 di 6

Re: Sviluppo economico di Oria

Inviato: sabato 26 luglio 2008, 15:18
da emilio 69
complimenti a tutti
molte risposte ai quesiti ve le possono dare mj 23 che conosce diversi posti dell'italia e stef/ts che se ho capito bene vive a trieste .
loro possono dire quali infrastrutture ci sono in altri posti , loro possono dire quanto sono ricettivi quei posti , loro possono dire l'aspetto delle piazze e delle vie di quei posti .
anche io giro spesso l'italia e vi posso dire che a differenza di ciò che dice bossi le tasse pagate in quei posti sono uguali a quelle che paghiamo noi , cambiano solo i servizi ( in peggio da noi ) .
questo per dirvi che chi fà impresa , io amo dire chi ci mette il propio ... prima di fare un'investimento valuta tutte le eventuali positività di un posto , ebbene oria ne presenta poche o niente . zona industriale senza telefono , ingorghi nel paese senza che ci siano parchi di divertimento o altre iniziative che fanno aumentare il traffico cittadino , segnaletica assente , (pensate che vi sono dei segnali indicanti contrade ( vedi blog di franco ) e poi non esiste un solo segnale che indichi la zona artigianale .
posso darvi una dritta ? voi avete la mente più libera pensate qualcosa che abbia attinenza con la raccolta differenziata e parliamone .
sarà sicuramente un bene per il paese e magari anche un buon investimento .

Re: Sviluppo economico di Oria

Inviato: sabato 26 luglio 2008, 21:13
da Stef-TS
emilio 69 ha scritto:complimenti a tutti
molte risposte ai quesiti ve le possono dare mj 23 che conosce diversi posti dell'italia e stef/ts che se ho capito bene vive a trieste .
loro possono dire quali infrastrutture ci sono in altri posti , loro possono dire quanto sono ricettivi quei posti , loro possono dire l'aspetto delle piazze e delle vie di quei posti .
anche io giro spesso l'italia e vi posso dire che a differenza di ciò che dice bossi le tasse pagate in quei posti sono uguali a quelle che paghiamo noi , cambiano solo i servizi ( in peggio da noi ) .
questo per dirvi che chi fà impresa , io amo dire chi ci mette il propio ... prima di fare un'investimento valuta tutte le eventuali positività di un posto , ebbene oria ne presenta poche o niente . zona industriale senza telefono , ingorghi nel paese senza che ci siano parchi di divertimento o altre iniziative che fanno aumentare il traffico cittadino , segnaletica assente , (pensate che vi sono dei segnali indicanti contrade ( vedi blog di franco ) e poi non esiste un solo segnale che indichi la zona artigianale .
posso darvi una dritta ? voi avete la mente più libera pensate qualcosa che abbia attinenza con la raccolta differenziata e parliamone .
sarà sicuramente un bene per il paese e magari anche un buon investimento .


Ciao emilio-69,
purtroppo non hai fatto altro che evidenziare nuovamente alcune delle lacune nelle quali riversa la situazione oritana...quello della cosiddetta zona "industriale" (pardon, "artigianale"..."industriale" è una parola davvero grossa) che non riesce a decollare è peraltro "stagnante".

Un bell'esempio che ho potuto osservare è la zona artigianale di Latiano, situata subito oltre la superstrada BR-TA...basta fare un giro presso quei capannoni per vedere che li le cose effettivamente "marciano" rispetto alla medesima oritana.
Proprio come dicevi, osservando realtà locali come le comunità montane, ho più volte lanciato l'idea di Oria inserita in una "comunità" di paesi limitrofi (entro e fuori provincia) in grado di fornire un pacchetto al turista e quindi per avere degli introiti; secondo me è un'idea abbastanza buona, anche perché come avevo già specificato precedentemente "l'unione fa la forza".
Ne avevo già parlato di questo, e ne riparlerò ancora.

Questo ovviamente parlando in un contesto di sviluppo affine al turismo..certo è che però il modello "zona artigianale di Latiano" andrebbe attuato, secondo la mia modestissima opinione, tramite il binomio "piccola impresa/incentivi per le stesse da parte del comune".

Però ..."tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare".

Ma soprattutto ci deve essere la "mentalità" da impresa che ad Oria, a mio giudizio, non ha basi radicate.

Re: Sviluppo economico di Oria

Inviato: domenica 27 luglio 2008, 18:54
da emilio 69
stefano , il mio elenco come tu dici è qualcosa di conosciuto ormai da tutti , ma nessuno cerca di risolvere almeno i problemi di facile risoluzione .
in quanto all'analisi dello sviluppo penso che non sia il caso che dica il mio pensiero qui nel forum , potrei innimicarmi molte persone .
per quanto riguarda gli aiuti comunali mi limito a dirti che con i soldi occorrenti per aiutare un 'azienda il comune può fare interventi in altri settori ( nel sociale e in altri settori ) riscuotendo più consenso .
guarda gli investimenti in bilancio per quanto riguarda agricoltura ( settore da non sottovalutare),
commercio , artigianato , industria ,etc.

Re: Sviluppo economico di Oria

Inviato: domenica 27 luglio 2008, 22:01
da Stef-TS
emilio 69 ha scritto:in quanto all'analisi dello sviluppo penso che non sia il caso che dica il mio pensiero qui nel forum , potrei innimicarmi molte persone .

Scusa Emilio, ma su questa tua affermazione non sono d'accordo.
Siamo un paese democratico, ed è dovere di tutti poter dire la propria, nel bene e nel male.
Se si tratta di buone idee o proposte, ben vengano!
E in ogni caso, anche si trattasse di critiche, ricordiamoci che le critiche sono sempre costruttive.
;)

Re: Sviluppo economico di Oria

Inviato: lunedì 28 luglio 2008, 11:05
da MJ23
Se la zona industriale non decolla, a mio parere, le colpe sono da dividere a metà. Fra gli imprenditori nostrani che evidentemente hanno poco interesse (o coraggio ?) e la macchina amministrativa che con la solita, proverbiale, apatica efficienza, non è ancora in grado (dopo anni dall’avvio dei lavori) di garantire alcuni servizi essenziali. Dico, ma ci rendiamo conto che manca la linea telefonica (!!!!). Non è concepibile e non esiste giustificazione alcuna per questo. Come si può pensare di stimolare l’interesse degli imprenditori a investire in una zona industriale che pare sempre un cantiere abbandonato.
Stef-TS citava la zona industriale di Latiano. Verissimo….e Mesagne, Torre S.S., Francavilla, Ostuni, S. Vito dei N.nni ?
Ma ci rendiamo conto che siamo forse l’unico paese della provincia che non riesce ad avviare una zona industriale ? Ma lo immaginate quale movimento di denaro potrebbe generare semplicemente l’insediamento della zona industriale ? Sono milioni di euro.

Tornando al tema del forum, quello che manca per un concreto sviluppo economico di Oria è un modello, un idea di città che possa essere volano di crescita. Oltre la normale amministrazione, realizzazione di strade, marciapiedi, metanizzazione, illuminazione, cimitero. Tutte cose certamente essenziali. Ma oltre questo, la politica ha un’idea di città ? Cosa vogliamo essere ? A cosa ci ispiriamo ? Come immaginiamo la nostra città fra 10-15 anni ? Quali opportunità vogliamo dare ai nostri figli ?
Io non ho mai sentito nessun politico esprimere idee al riguardo.

È possibile fissare obiettivi che vadano oltre i piccoli interessi di bottega e trovare posizioni unitarie inscindibili ?