Oria provincia di Lecce

Tradizione, arte, cultura, musica, manifestazioni ed eventi

Moderatore: AnnaFra

Avatar utente
Claudio
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4336
Iscritto il: mercoledì 2 aprile 2008, 17:55
Località: Oria
Contatta:

Oria provincia di Lecce

Messaggio da Claudio »

Vi è capitato mai di leggere su qualche documento di inizio 1900 o su qualche foto Oria (Lecce) :?:

Sapete perché? ;)

Avatar utente
Alessio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1252
Iscritto il: mercoledì 9 aprile 2008, 20:11
Località: Oria

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Alessio »

A causa dei numerosi studenti oritani a Lecce! :mrgreen:
Immagine

Avatar utente
Luca Carbone
Utente Verificato
Messaggi: 723
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 23:40
Località: ORIA/BARI
Contatta:

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Luca Carbone »

perché la Provincia di Brindisi è istituita dal 1927
Tutte le cose portano scritto: più in la. (E. Montale)

Avatar utente
Pier D.
Moderatore del Pozzo
Moderatore del Pozzo
Messaggi: 1009
Iscritto il: sabato 2 agosto 2008, 16:33
Località: Dall'Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno...
Contatta:

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Pier D. »

Ahi... sono arrivato tardi... Luca ha già dato la risposta!
Infatti, sino al 1927 esisteva la Provincia di Terra d'Otranto che comprendeva le attuali province di Brindisi, Taranto, Lecce e Matera... In questi centri maggiori (ora capoluoghi di provincia) c'erano le Sottoprefetture e le Sottointendenze, che facevano capo alla Prefettura e al Governo Provinciale di Lecce.
Nel 1927 si decise per una maggiore delocalizzazione dei poteri governativi a fini di controllo, infittendo la rete prefettizia (ricordiamo che i Prefetti sono la più alta carica, rappresentante diretto del Governo in una provincia) e quindi creando nuove province. A ricordo dell'istituzione della Provincia Brindisina possiamo ammirare, presso la Marina di Brindisi, la Monumentale fontana dedicata a BRINDISI, PROVINCIA FASCISTISSIMA!
Oria, per celebrare detta istituzione, regalò a Brindisi uno dei suoi più grandi tesori artistici ed archeologici: la COLONNA DEL SANNAI, sita dove ora cè il Monumento dei Caduti in Piazza Lorch, che possiamo oggi ammirare nel Piazzale della Stazione di Brindisi; detta colonna era un tempo facente parte del Tempio di Saturno, che sorgeva sull'Acropoli Messapica, dove ora c'è il nostro Castello.

Pierdamiano M. Mazza
“Il primo ateo fu un uomo che aveva celato un delitto agli altri uomini e che cercava, negando Dio, di liberarsi dell’unico testimone a cui non poteva celarlo” - Giuseppe Mazzini
http://www.ilpozzoelarancio.it - http://www.lanuovacampana.it

Avatar utente
Luca Carbone
Utente Verificato
Messaggi: 723
Iscritto il: sabato 10 maggio 2008, 23:40
Località: ORIA/BARI
Contatta:

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Luca Carbone »

io mi trovo spesso alla stazione di Brindisi ma solo non molto tempo fa ho osservato che la colonna di cui parla Pierdamiano non porta alcuna effige, targa o lapide che ne spieghi l'esistenza ed in oltre molti Brindisini o quasi tutti come quasi la totalità di Oritani non conosce ciò che ci ha spiegato Piero, caro amico e promettente novello storico :D
Tutte le cose portano scritto: più in la. (E. Montale)

Avatar utente
sukillacciu
Oritano Saggio
Messaggi: 1186
Iscritto il: martedì 13 maggio 2008, 18:40
Località: oriaccia

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da sukillacciu »

Luca Carbone ha scritto:io mi trovo spesso alla stazione di Brindisi ma solo non molto tempo fa ho osservato che la colonna di cui parla Pierdamiano non porta alcuna effige, targa o lapide che ne spieghi l'esistenza ed in oltre molti Brindisini o quasi tutti come quasi la totalità di Oritani non conosce ciò che ci ha spiegato Piero, caro amico e promettente novello storico :D
ho arricchito il mio bagaglio culturale di una notizia che conoscevo solo in maniera molto offuscata dato che ne ho cmq gia sentito parlare ma mai nei dettagli cosi come avete innanzi illustrato.. ;)

Avatar utente
Claudio
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4336
Iscritto il: mercoledì 2 aprile 2008, 17:55
Località: Oria
Contatta:

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Claudio »

Non avevo letto la risposta di Pier D., ora ho riletto la discussione e me ne sono accorto.

Davvero interessante, non sapevo che in piazza Crispi ci fosse un pezzo di Oria :)

Salvatore Filotico
Oritano Esperto
Messaggi: 54
Iscritto il: domenica 31 maggio 2009, 19:47

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Salvatore Filotico »

leggo solo ora questo blog e confermo quanto scritto da Pier D. inoltre io ne ho una testimonianza in una cartina della provincia di terra D'otranto del 1860 disegnata da Benedetto Marzolla. Copia di questa cartina è pubblicata nella prima di copertina di un volume di studi sulla terra Dotranto a cura della società di Storia Patria.
Scusate e se mi sono acorto solo ora di questa cosa.
Buon Natale a tutti
Titti Filotico

Avatar utente
ANTO
Utente Verificato
Messaggi: 219
Iscritto il: lunedì 28 aprile 2008, 1:02
Località: bologna-oria

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da ANTO »

quello che dice pierdamiano è vero...mio padre mi ha sempre narrato la storia della colonna in piazza crispi a brindisi, raccontandomi anche come venne trasportata da oria al capoluogo con un carretto trainato da alcuni cavalli...sarebbe bello che la provincia facesse almeno una effigie commemorativa del dono della nosta cittadina.
Per quanto riguarda Oria in prov di lecce, ricordo da bambino una stampa dei santi medici in cui c'era scritto oria e tra parentesi lecce, ma è un ricordo vago d'infanzia.
Parlando del futuro sarebbe auspicabile che il grande salento divenisse regione a sè stante.
bisogna vivere come si pensa per non pensare a come si è vissuto

Avatar utente
Claudio
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4336
Iscritto il: mercoledì 2 aprile 2008, 17:55
Località: Oria
Contatta:

Re: Oria provincia di Lecce

Messaggio da Claudio »

ANTO ha scritto:grande salento divenisse regione a sè stante.
D'accordissimo, il Salento diventerebbe un piccolo gioiello italiano (non che già non lo sia).

Rispondi

Torna a “Oria - Cultura”