La leggenda ti lu lauru

Tradizioni e leggende oritane

Moderatore: AnnaFra

La leggenda ti lu lauru

Messaggioda cyberc » martedì 20 maggio 2008, 20:40

Da piccolo ricordo che i vecchi mi raccontavano del "lauro".
Nei racconti è un piccolo gnomo o folletto dispettoso con un cappello in testa. Si dice che Lu Laùru appare di notte, e seduto sulla pancia fa svegliare il malcapitato che dorme a causa della difficoltà nel respirare e togliendogli la forza di qualsiasi movimento. Se chi svegliandosi riesce a sostrargli il cappello, lui pur di riaverlo è pronto ad esaudire un desiderio.
Si raccontava di questo folletto che di notte andava ad intrecciare la coda dei cavalli o i crini e guai a scioglierli: l'animale sarebbe morto.
Il vigliacco muore più volte al giorno, il coraggioso una volta sola (Giovanni Falcone)
Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media (Licio Gelli)
cyberc
Oritano Super
 
Messaggi: 727
Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 19:10


Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda AnnaFra » martedì 20 maggio 2008, 21:31

la nonna mi diceva sempre la notte che andava a fare le trecce al suo cavallo!
Ed erano così intrecciate che non riuscivano a sbrogliarle..

Sarà vero? :roll:
-chi vuol muovere il mondo, prima muova se stesso- (Socrate) ◕‿◕
Avatar utente
AnnaFra
SuperModeratrice
SuperModeratrice
 
Messaggi: 3033
Iscritto il: sabato 5 aprile 2008, 14:14
Località: Oria

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda cyberc » martedì 20 maggio 2008, 21:48

a me personalmente qualche volta è capitato di svegliarmi nella notte senza essere in grado nè di respirare nè di muovermi per qualche istante,ma aihmè, non ho mai visto il laùro :roll:
Il vigliacco muore più volte al giorno, il coraggioso una volta sola (Giovanni Falcone)
Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media (Licio Gelli)
cyberc
Oritano Super
 
Messaggi: 727
Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 19:10

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda Spavaldo Italiano » mercoledì 21 maggio 2008, 11:38

Le leggende popolari "paurose" sono abbastanza diffuse nella nostra terra...
alcuni anni fa un oritano scrisse un racconto intitolato "La Notte di San Giovanni" rimasto inedito...
raccoglieva un po' tutte 'ste credenze...
Fiducia in se stessi fino alla presunzione! (Alessandro La Marmora)
Avatar utente
Spavaldo Italiano
Putrisino Oritano
 
Messaggi: 602
Iscritto il: sabato 3 maggio 2008, 18:06
Località: Oria - Terra d'Otranto

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda TeoSheva » giovedì 22 maggio 2008, 14:37

cyberc ha scritto:Da piccolo ricordo che i vecchi mi raccontavano del "lauro".
Nei racconti è un piccolo gnomo o folletto dispettoso con un cappello in testa. Si dice che Lu Laùru appare di notte, e seduto sulla pancia fa svegliare il malcapitato che dorme a causa della difficoltà nel respirare e togliendogli la forza di qualsiasi movimento. Se chi svegliandosi riesce a sostrargli il cappello, lui pur di riaverlo è pronto ad esaudire un desiderio.
Si raccontava di questo folletto che di notte andava ad intrecciare la coda dei cavalli o i crini e guai a scioglierli: l'animale sarebbe morto.

nella versione che so' io, se riesci a toglierli il cappello, devi chiedergli dei coperchi in cambio:lui ti portera' soldi. Se gli chiedi soldi ti portera' coperchi!
NOI REALIZZIAMO I VOSTRI SOGNI
Avatar utente
TeoSheva
Sandro Piccinini del sito
Sandro Piccinini del sito
 
Messaggi: 3644
Iscritto il: lunedì 7 aprile 2008, 17:24
Località: Zurigo

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda job1983 » giovedì 22 maggio 2008, 15:12

TeoSheva ha scritto:
cyberc ha scritto:Da piccolo ricordo che i vecchi mi raccontavano del "lauro".
Nei racconti è un piccolo gnomo o folletto dispettoso con un cappello in testa. Si dice che Lu Laùru appare di notte, e seduto sulla pancia fa svegliare il malcapitato che dorme a causa della difficoltà nel respirare e togliendogli la forza di qualsiasi movimento. Se chi svegliandosi riesce a sostrargli il cappello, lui pur di riaverlo è pronto ad esaudire un desiderio.
Si raccontava di questo folletto che di notte andava ad intrecciare la coda dei cavalli o i crini e guai a scioglierli: l'animale sarebbe morto.

nella versione che so' io, se riesci a toglierli il cappello, devi chiedergli dei coperchi in cambio:lui ti portera' soldi. Se gli chiedi soldi ti portera' coperchi!


idem....
La forza non deriva dalle capacità fisiche, ma da una volontà indomita (Mohandas Karamchand Gandhi)
Avatar utente
job1983
Arsenio Lupin
Arsenio Lupin
 
Messaggi: 3769
Iscritto il: venerdì 4 aprile 2008, 21:19
Località: ORIA

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda Claudio » giovedì 22 maggio 2008, 21:48

Grazie cyberc, hai rievocato un aspetto davvero interessante :)

La corretta pronuncia dovrebbe essere laùru, mentre làuru è l'alloro.

Si tratta di quelle leggende miste a realtà e per questo popolarissime.

Il fatto delle trecce dei cavalli è verissimo, è un bruco che le crea mangiando nella criniera dei cavalli.
Ma vallo a spiegare ai massari.


Spavaldo Italiano ha scritto:alcuni anni fa un oritano scrisse un racconto intitolato "La Notte di San Giovanni" rimasto inedito...

E' disponibile in formato digitale??
Se vuole rilasciamo il libro in PDF.
Avatar utente
Claudio
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 4337
Iscritto il: mercoledì 2 aprile 2008, 17:55
Località: Oria

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda Spavaldo Italiano » venerdì 23 maggio 2008, 11:39

claudio ha scritto:
Spavaldo Italiano ha scritto:alcuni anni fa un oritano scrisse un racconto intitolato "La Notte di San Giovanni" rimasto inedito...

E' disponibile in formato digitale??
Se vuole rilasciamo il libro in PDF.


Io lo lessi diverso tempo fa... tramite "amici di amici" di questo autore qua... non so poi che ne abbia fatto di 'sto racconto... fatto certo e' che e' rimasto inedito (non pubblicato). :?:
Fiducia in se stessi fino alla presunzione! (Alessandro La Marmora)
Avatar utente
Spavaldo Italiano
Putrisino Oritano
 
Messaggi: 602
Iscritto il: sabato 3 maggio 2008, 18:06
Località: Oria - Terra d'Otranto

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda AnnaFra » venerdì 23 maggio 2008, 13:54

claudio ha scritto:Il fatto delle trecce dei cavalli è verissimo, è un bruco che le crea mangiando nella criniera dei cavalli.


Dicevo io ce la nonna era troppo convinta della veridicità di questo fatto. Lei le trecceai cavalli le vedeva realmente da piccola e ora, quando lo racconta, nessuno le crede a casa mia! Poverina..poi andrò a dirglielo..

Spavaldo Italiano ha scritto:alcuni anni fa un oritano scrisse un racconto intitolato "La Notte di San Giovanni" rimasto inedito...


Che bello! Voglio leggerlo! So che mi spaventano alcune storie ma mi piacerebbe conoscerle..Questo oritano non ha proprio nessuna intenzione di pubblicarlo?
-chi vuol muovere il mondo, prima muova se stesso- (Socrate) ◕‿◕
Avatar utente
AnnaFra
SuperModeratrice
SuperModeratrice
 
Messaggi: 3033
Iscritto il: sabato 5 aprile 2008, 14:14
Località: Oria

Re: La leggenda ti lu lauru

Messaggioda Spavaldo Italiano » venerdì 23 maggio 2008, 15:20

annafra ha scritto:
Spavaldo Italiano ha scritto:alcuni anni fa un oritano scrisse un racconto intitolato "La Notte di San Giovanni" rimasto inedito...


Che bello! Voglio leggerlo! So che mi spaventano alcune storie ma mi piacerebbe conoscerle..Questo oritano non ha proprio nessuna intenzione di pubblicarlo?


Non lo so... del resto mi permetto di dirgli (se passa da 'sto forum) che susciterebbe discreto interesse con quei suoi racconti ("La Notte di San Giovanni" tra l'altro e' molto breve... due cartelle).
Fiducia in se stessi fino alla presunzione! (Alessandro La Marmora)
Avatar utente
Spavaldo Italiano
Putrisino Oritano
 
Messaggi: 602
Iscritto il: sabato 3 maggio 2008, 18:06
Località: Oria - Terra d'Otranto

Prossimo

Torna a Tradizioni e leggende oritane

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite